Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



La geografia della tua assenza

Antonella Scamarda

Scrivo dei gesti che non avrò
come baci e carezze
e sorrisi di sbieco
mentre il giorno mi serra le costole
straziandomi il fiato di silenzi.

E' una madre il mio dolore, che culla la mia ombra
quella segreta agli occhi
quella plasmata d'argilla
quella che cade a pezzi
come corolle di creta appena osano sbocciare.

E fa rumore il vento
che orienta la mia vita nella geografia di quest'assenza.

Scrivo del viaggio che in solitudine proseguo
dei luoghi che non vedrò
delle colline che non mi passano accanto

ho ginocchia sbucciate e lacrime senza risposta
ché se lo sguardo ha voce
il suo respiro riecheggia un solo volto.

Ha smantellato i sogni il mio pensiero
ferite come buchi di aride felicità
che non possiedono ne attendono
una pioggia che accada.

E fa più male il vento
che sferza le mie dune nel ruvido deserto di un'assenza.

Povero paese di nulla...!
Lasciatemi così
vestita di nude promesse
a suonare un violino impazzito
agli angoli tersi della mia memoria.
La geografia della tua assenza

Antonella Scamarda | Poesia pubblicata il 18/06/13 | 3615 letture | 6 commenti |

Nota dell'autore:

«Amore è scegliersi quando si avrebbe la libertà di scegliere qualunque altra cosa, è decidere di fare pace non appena si pensa che un dolore sia dietro l'angolo, è dire "ti ho scritto una poesia, ti va di leggerla?" e sentirsi rispondere: "leggimela tu"... si... leggimela tu»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Antonella ScamardaPrecedente di Antonella Scamarda >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

6 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Versi accorati, intrisi di una solitudine interiore straziante. La peggiore delle solitudini... Solo chi non l'ha provata non può capire.
Eppure, talvolta, una parola buona, un gesto amorevole, se bene accolto, potrebbero riuscire a lenirla. E chi avrebbe cuore di negarli, soprattutto nella vita reale, davanti alla malinconica dolcezza di parole dal tono così tanto accorato e dimesso?
Molto condivisa la nota: "amore è scrivere una poesia a qualcuno e sentirsi rispondere: "leggimela tu... sì... leggimela tu".»
Anna Maria Scamarda (28/06/2013)

«Grandissima abilità poetica nella descrizione d'una sofferenza d'amore, che è la negazione d'ogni approccio di vita, in un silenzio dell'anima, che inebetisce i suoi colori sgargianti...
Poesia apprezzatissima»
Silvia De Angelis (19/06/2013)

«Versi malinconici e tristezza lasciata nel cuore un dolore di una mamma
mi ha toccato molto "l'assenza" un abbraccio di cuore ti auguro una pioggia di felicità ...»
(19/06/2013)

   «Decisamente toccante questa poesia, straziante il dolore che la pervade. Un dolore forte ad ogni passo, ad ogni pensiero la mente stringe a sé.Ogni strofa, una pagina di vita, dove l’autrice non rinuncia a scrivere dell’abisso in cui sente sprofondare il suo viaggio. E confessa di gesti che mai avrà e di giorni, che mietono nel silenzio soltanto l’agonia di un’assenza. Percorre, così, la strada del silenzio dove la solitudine è la sola protagonista della storia e dove, neppure i sogni, vedranno mai attraverso una finestra la luce. Finiscono i rimpianti e la rassegnazione che s’avverte in quell’espressione, quando scrive”Povero paese di nulla”c’è il riepilogo di un messaggio che non lascia speranza neppure al ricordo di intravedere uno spiraglio.»
Rita Minniti (19/06/2013)

«Poesia molto sentita. Traspare nei versi malinconia e tristezza. Letta tutta d' un fiato, la conservo fra le mie preferite. Bella!!!!!»
annuska romano (18/06/2013)

«I pensieri taciuti, il perdono mai chiesto, i sentimenti nascosti, le scelte negate delimitano i confini geografici di un'assenza che sconfina nel dolore, oltre quei limiti entro i quali la speranza viene costretta ad esiliare.»
Chiara Vacchieri (18/06/2013)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Antonella Scamarda ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 87 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Scrivere (13/10/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Immagini (14/04/17)

Una proposta:
 
Lenta( mente) (27/10/16)

La poesia più letta:
 
L’abbraccio (30/10/09, 7682 letture)


  


Antonella Scamarda

Antonella Scamarda

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

87 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Antonella Scamarda Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Cristalli nel vento
Autrici del sito Scrivere
Una raccolta di poesie è talvolta cosa stucchevole se non sorretta da un’idea che dia coerenza a un “canovaccio”, una sorta di filo di Arianna che conduca il lettore alla scoperta di un significato d’assieme. In verità un’idea in questa pubblicazione c’è ed è “forte”: sedici poetesse, dotate di spiccato lirismo e felicemente ispirate, cantano la vita attraverso le sfaccettature di uno smeriglio di cristallo. Cristalli nel vento, è l’opportuno titolo dell’opera, e son davvero puri petali di cristallo queste liriche, petali da strappare uno per uno.
Pagine: 182 - Anno: 2010
ISBN: 978-88-95160-26-9


Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061







Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: