Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



L’amore è cieco

Antonio Terracciano

No, gli occhi innamorati non li vedono,
i difetti, seppur come una casa
grandi per tanti; scrutano e intravvedono
soltanto il bello da cui mente è invasa.

E da una qualità molto apprezzata,
solo da una, senza nessun’altra,
l’anima innamorata è invogliata
a esaltare ogni aspetto di quell’altra.

Niente è certo più cieco dell’amore,
niente è più sordo, niente è più lontano
dal comune sentire, dal grigiore
di vita che per molti scorre invano.

Antonio Terracciano | Poesia pubblicata il 28/06/13 | 3254 letture | 4 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Antonio TerraccianoPrecedente di Antonio Terracciano >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

4 commenti degli altri autori a questa poesia:

«La cecità dell'amore è perfettamente consapevole... pronti a trovare mille vie di fuga di fronte al reale... ma cosa sarebbe l'esistenza se la privassimo di questa sconosciuta alchimia?»
nemesiel (30/06/2013)

«Un'altra "chicca" di questo autore che non disdegna di pungere i risvolti umani, le sensazioni e i comportamenti di vita, ora è toccato all'amore, spingendosi dentro a contegni assorti nell'innamoramento che nulla vedono e nulla sentono, vivono "ovattati" dentro il loro mondo fatto solo di fantasia passionale, versi molto veri che toccano la verità con rime suggestive. condivisa.»
sergio garbellini (29/06/2013)

   «Una bella verità sull'amore; quando un cuore inizia a impazzire per una persona sovrasta il cervello spodestandolo e mandandolo in tilt; l'altra/o possono avere qualsiasi difetto, fisico o caratteriale, ma il cuore, che ragiona con la voce dell'anima, non li vede e, forse, è giusto così.»
(29/06/2013)

«Quando si interrompe la corrente fra cervello e gli altri sensi, ecco che tutto rifulge. Pure i difetti divengono qualità. Ben lo sanno quelli che si svegliano frastornati come dopo una ubriacatura. Però quanto è appagante essere talpa ogni tanto. Quanta verità in quanto dici.»
elena rapisa (29/06/2013)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Antonio Terracciano ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 37 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Chi amò? (19/05/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Stella fissa (03/07/20)

Una proposta:
 
Argomento delicato (28/02/20)

La poesia più letta:
 
Bionda o bruna (29/06/09, 6389 letture)


  


Antonio Terracciano

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

37 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Antonio Terracciano Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: