Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Non voglio parlare d’amore

Umberto De Vita

Non voglio parlare d’amoreIl protrarsi di questo torpore
m’affligge come e più dell’amore,
ho una ferita ancora aperta
e non voglio parlare d’amore.
Si spoglia lentamente l’acero
e ciò che accoglie sulla brughiera
sono solo foglie caduche.
Avrei voluto sguazzare nella gioia
ma, ogni foglia e come una lacrima
che scende sulla aride gote.
A ritroso nel tempo
si sfanno i pensieri;
ruberò agli elementi l’irruenza
per placare intimi tumulti
nell’arduo cammino.
Quiete profonda ora mi vince
nella vezzosa sera
e, sul mio viso stanco
soffia leggera aura.

Umberto De Vita | Poesia pubblicata il 08/04/16 | 1578 letture | 4 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Umberto De VitaPrecedente di Umberto De Vita >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

4 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Nonostante quanto asserito dal poeta è un grandissimo inno ad un amore che non c'è più ma che non è finito e mai finirà. Bellissimi versi, toccanti e coinvolgenti.»
Stello (12/04/2016)

«Versi malinconici che s'imprimono sul cuore. Il Poeta non vuole o non può parlare d'amore, non se la sente dopo avere attraversato parecchie peripezie e una lacrima scende sul suo viso. Gli ultimi 4 versi sono un soffio di speranza per l'anima che assapora la quiete e sul viso finalmente soffia una brezza leggera.»
Sara Acireale (08/04/2016)

   «Un'anima tutta volta al condizionamento di un amore di cui la ferita è ancora aperta... una lacrima scende sulle gote per il turbamento che arreca il ricordo.
Un travaglio interiore che abbraccia la memoria, la saudade e il sentimento portando il Poeta a versificare una lirica che si snoda con ritorni di piacevole rivisitazione, emozionando. Complimenti al Poeta per lo stile e contenuto.»
Anna Di Principe (08/04/2016)

«Quando l'animo è turbato da qualche ricordo, non si prova gioia a parlare d'amore; tutto sembra naufragare in quel sentimento languido e smorto che fiacca il cuore, lo riduce a brandelli.
Complimenti ... sempre!»
Gianna Occhipinti (08/04/2016)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Umberto De Vita ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 52 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Messina (una poesia d’amore) (09/01/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Salici piangenti (08/12/18)

Una proposta:
 
Ti donerò una conchiglia (26/05/14)

La poesia più letta:
 
La passione dei sensi (16/02/14, 5102 letture)


  


Umberto De Vita

Umberto De Vita

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

52 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Umberto De Vita Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: