Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



La gelosia ha il profumo di una rosa

sergio garbellini

La rosa è il più bel fiore, ma le spine
mi fanno sempre sanguinar le dita,
mi pungono, supplizio senza fine,
son proprio una tortura assai sgradita!

Somiglia alla mia bella fidanzata
che guarda caso lei si chiama Rosa
e come il fiore è sempre circondata
da ammiratori veramente a iosa!

E questi son le spine che ogni volta
sollevano una forte gelosia,
per questo la mia vita è assai sconvolta,
mi stanno trascinando alla follia.

Perché la rosa deve aver le spine
se gli altri fiori invece sono esenti?
Perché la mia ragazza è sempre incline
a non salvaguardare i sentimenti?

Perché i fiori belli son spinosi,
così come le donne affascinanti
che rendono gli uomini gelosi
con il sospetto c’abbiano gli amanti?

La rosa è conscia della sua bellezza,
pretende sempre d’essere ammirata,
si pavoneggia con naturalezza
essendo bella, viva e profumata.

E’ come la mia bella fidanzata
che desta un’eccessiva ammirazione,
si vede tutti i giorni corteggiata
e ciò le crea futile illusione!

Ma nel frattempo lei mi fa soffrire,
anch’io son schiavo della sua avvenenza,
comprendo che ha diritto d’esibire
la sua beltà, però la sofferenza

che lei m’arreca scoppia in gelosia
da scendere in diverbi in toni estesi,
lei non lo fa con senso d’ironia,
però io vivo sui carboni accesi!

Si chiama Rosa, come il noto fiore
ed anche lei ostenta le sue spine
che pungono chi ama con il cuore
e nutre un sentimento senza fine.

Dovrò cambiare il gambo a questa Rosa,
lasciarla od aspettare un cambiamento,
la vedo sempre splendida e boriosa
e questo mi trasmette il turbamento!

Domani voglio prenderla di petto
e farle un discorsetto molto serio,
perché se non s’attiene al mio progetto
dovrò tagliare ... un fiore deleterio.

Il giorno dopo dentro casa mia
ci siam parlati a lungo del problema
che riguardava la mia gelosia,
ma lei tranquilla, senza alcun patema,

m’ha detto: “A me piace solamente
sentirmi ammirata, ma il rispetto
ce l’ho nel cuore e pure nella mente! ”
... E come sempre ... siam finiti a letto!

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 13/11/17 | 67 letture |

Nota dell'autore:

«Quando una donna è troppo affascinante logicamente muove la gelosia del partner che si sente spaesato di fronte a tanta bellezza ed ha paura che gli altri possano approfittare della sua assenza. In questi casi c’è solo sofferenza, perciò si ha necessità di confrontarsi apertamente per non incorrere in spiacevoli contrasti.
NB.: Il nome del personaggio femminile e la vicenda suddetta sono frutto della mia fantasia, pertanto ogni riferimento a persone o cose deve ritenersi del tutto casuale.
»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 207 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
La prima volta ... di una donna (18/02/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Una lacrima le scendeva lungo il viso (18/11/17)

Una proposta:
 
Il dolore di un ragazzo innamorato (16/11/17)

La poesia più letta:
 
"Regàlami una favola d'amore! " (16/03/13, 6672 letture)


  


sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

207 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: