Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Ti cerco

Giorgio Andreato

Ti cerco
Sola, ti sei persa...
nell’infinità del mare,
il colore blu dell’acqua
ha rapito i tuoi occhi,
la voce suadente dell’onde
ti ha rubato il cuore,
l’ha portato su altre sponde
libero, a navigare...

un tempo batteva per me
quando il delicato profumo
dei tuoi capelli inebriava
i miei pensieri, i miei sogni,
le tue labbra come seta
rispondevano tremanti
ai miei baci d’amore

Volevi farti portar via,
lontana da me, nell’oblio,
oltre i confini del mare
oltre l’orizzonte del cielo,
via da così tanto amore
che come manto di spine
avvolge, trafigge l’anima...
per timore di ferirmi,
di graffiarmi il cuore

Solo, ti cerco ovunque...
nel vento fra le nuvole,
fra le pieghe del manto
d’argento della luna
alta nel firmamento,
come cieca falena di notte
seguo la luce dei tuoi occhi,
il fatale richiamo del cuore

Alfin esausto, riposo...
nell’attesa che il vento
mi riporti il profumo di te,
come carezza che lenisce
il dolore, sana le ferite d’amore,
nell’attesa che il mare pietoso
ti riporti ancora da me.

Giorgio Andreato | Poesia pubblicata il 14/12/18 | 1605 letture | 2 commenti |

Nota dell'autore:

«Nell’attesa che il vento la riporti da me...»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giorgio AndreatoPrecedente di Giorgio Andreato >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

2 commenti degli altri autori a questa poesia:

«meravigliosa lirica d’amore
ti cerco, canta il poeta tra i versi
un canto d’amore, di nostalgia
tra immagini che profumano di mare
bella e molto apprezzata! Elogi di cuore!»
Stefana Pieretti (15/12/2018)

   «Il Poeta rimembra il ricordo di un amore dolcissimo del passato quando la sua amata era assieme a lui.
Il profumo dei suoi capelli inebriava i pensieri e le labbra di lei si lasciavano baciare.
Poi lei si lasciò rapire dall’immensità del mare e decise di navigare su un’altra sponda. Non leggo rancore per un amore finito ma tanta dolcezza per il ricordo di una storia d’amore meravigliosa.»
Sara Acireale (14/12/2018)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Giorgio Andreato ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 38 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Speranze (11/03/18)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Vola con me (19/11/20)

Una proposta:
 
La musica del mare (08/06/20)

La poesia più letta:
 
Persi nell’immensità del mare (14/03/18, 3090 letture)


  


Giorgio Andreato

Giorgio Andreato

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

38 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giorgio Andreato Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: