Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Ipotetici pensieri su di noi

Rosetta Sacchi

Ipotetici pensieri su di noi
Usciamo fuori dal tempo e dallo spazio
come fossimo noi soltanto aria
senza più avvertire l’esigenza
di entrare in una casa o in una chiesa
o io nel tuo abbraccio tu nel mio
quasi a voler edificare un nido

Guardiamoci senza mutare umore
se la nebbia pian piano inghiotte il sole
e senza fare paragoni tra oggi e ieri
e con l’ansia malata del futuro

Amor mio, affrontiamo ostacoli e dinieghi
scavandoci un rifugio provvisorio
tra asettiche emozioni.
Poi accadrà qualcosa, come succede
per le cose troppo a lungo ferme

Meglio se le radici restano a soffocare
dentro il vaso piuttosto che udire
il grido dei rametti agognanti il cielo
eppur costretti ad un’altezza relativa

La sera muovono sagome leggere
e m’allontano da folli adulti desideri
che fanno troppo male ed a ritroso
vado per sentieri assai remoti: io ed i miei fratelli
annoiati a casa nel freddo inverno e lamentosi

Mio padre, metà serio e metà allegro
_la magia delle ombre cinesi sopra i muri_
ci popolava la stanza con le mani. Il resto
(voci storie pianto e risa) erano visioni. L’ordito
così creava il varco che consentiva il passo alla navetta.

Rosetta Sacchi | Poesia pubblicata il 05/02/19 | 416 letture | 1 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosetta SacchiPrecedente di Rosetta Sacchi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

I commenti dei lettori alla poesia:


Bisognerebbe leggere a lungo e rileggere fino ad assimilare ogni minima sfumatura espressa in questi versi; nessun vuoto rimane, nessuna pausa necessita, nulla al caso, è come lo scorrere lento di (Dedalus)

un fiume questo andare eracliteo. "senza fare paragoni tra oggi e ieri/e con l’ansia malata del futuro" versi estemporanei che affondano in una struttura non cristallina come fosse un magma (Dedalus)

liquido ad accoglierli, che sulla superficie poi mostrerebbe solo una "cicatrice d’acqua". Fanno pensare questi moti dell’animo estroflessi e versificati, dando tutta la dimensione del travaglio (Dedalus)

intimo di una favola d’amore musicata e cantata in un assolo che merita un’attenta analisi. Scrittura veramente importante. (Dedalus)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

1 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Poesia con l’intento di svegliarci veramente felici dei ricordi che conserviamo nel cuore... Da 10 & Lode»
Fadda Tonino (06/02/2019)

  
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Rosetta Sacchi ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 611 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Taci (06/07/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il Pensiero è una colomba nel buio di ogni notte (15/08/19)

Una proposta:
 
Voli pindarici (10/08/19)

La poesia più letta:
 
Questo silenzio (14/07/11, 8488 letture)


  


Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

611 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rosetta Sacchi Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: