Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



E m’accorgo del tempo, quando manca

Rosetta Sacchi

E m’accorgo del tempo, quando manca
E m’accorgo del tempo, quando manca
quando le idee sono gabbiani all’orizzonte
E non vi sono regole nello scegliere.
Solo priorità da passare al vaglio.

Se potessi chiamerei a me il giorno
quando il mondo dorme e l’anima è un foglio
non più vergine ma pago d’ogni sua incisione
o quando è un mare nel ventre scoppiettante
e non come appare in superficie, calmo, senza vento

Ed al contrario implorerei la notte
di prestarmi quell’oscuro manto
dove chiudere ogni affanno e ripiegar
gli ostacoli come vestiti o maglie negli armadi
dove custodire i ritratti antichi, quelli abbozzati
a matita in grigio o stemperati in tante tinte lievi,
d’ogni viso perso per sempre o solo smarrito
tra le onde della vita o seppellito.

I tuoi occhi invece sono vivi, sono un velluto
da accarezzare piano con lo sguardo
prima che tu t’addormenti stanco e non importa
il giungere dell’ora, che sia giorno o tarda notte.
I tuoi occhi sono lo specchio chiaro dove t’attendo
come stessi a riva col cuore esultante di gioia
e la speranza d’un sogno certo tra le mani.

Se i baci fossero petali, amor mio,
rovescerei copiose nuvole dal cielo
perché tu non resti mai in assenza
di quella pioggia e del suo tepore
e li farei fiorire ad ogni passo col flebile respiro.

Ma, m’accorgo del tempo, ora che manca,
ora che una tale impresa non domanda
come di sovente d’aguzzar l’ingegno
ma di soggiogarlo alla fantasia
ché prolunghi il tempo e muti il nome
alla consueta mia e silenziosa attesa.

Rosetta Sacchi | Poesia pubblicata il 18/03/19 | 384 letture | 1 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosetta SacchiPrecedente di Rosetta Sacchi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

I commenti dei lettori alla poesia:


Ho letto d’un fiato questi versi che sembrano venir fuori da un’antologia di voci poetiche di livello superiore, apprezzando moltissimo il commento della signora Ensoli che, centra perfettamente (Dedalus)

l’importanza poetica di questa scrittura. Una lirica così bella possiede tutto il tempo del mondo, per le molteplici immagini e le figure e per quella forma biografica in continua evoluzione che la (Dedalus)

poetessa mette in atto quasi spontaneamente come se avesse, insita, una carica propulsiva. La poetessa dice del tempo, si racconta di come le manchi, e quel tempo che sembra non bastarle mai, (Dedalus)

lo chiede al giorno ed alla notte per poterlo dedicare interamente alla figura poetica di un amore. In questo stupendo componimento la poetica raggiunge un livello d’intensità emotiva veramente coinvolgente. (Dedalus)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

1 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Quanta bellezza evocativa nelle immagini poetiche che particolarmente apprezzo.
Malgrado un sottofondo malinconico vi è quel sapore pieno dell’amore,
permeato da slanci figurativi e sostanza.
Bellissima dal primo all’ultimo verso!»
Patrizia Ensoli (18/03/2019)

  
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Rosetta Sacchi ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 623 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Taci (06/07/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
E’ difficile amare (18/11/19)

Una proposta:
 
Da come ora abbracci l’aria (16/11/19)

La poesia più letta:
 
Questo silenzio (14/07/11, 8746 letture)


  


Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

623 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rosetta Sacchi Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: