Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



I desideri mentono

Giacomo Scimonelli

I desideri mentono
Vorrei essere amato
sentirmi importante

vorrei dipingere il cielo quando è nero
riempirlo di stelle lucenti
saltare da un raggio all’altro
appoggiare cuscini sopra nuvole verdi

vorrei urlare per amore
vorrei chiamare la donna
che in sogno mi appare

la donna che al risveglio fugge via
lasciandomi senza pace.

Cosa dovrei fare...
ho poco tempo

la notte è breve
e preferisco restar zitto

non si può rovinare l’attimo...

quando il suo corpo si presenta
caldo e profumato
e come una calamita mi attira...
silenzioso mi osserva
ed io
non riesco a distogliere lo sguardo

non posso allontanarmi dal suo viso
dalla sua pelle...
impossibile solo pensarlo
una pazzia aprir bocca

è tanta la paura

non posso rischiare
non voglio perdere la sua voce
la soave melodia che mi cattura
quel suono dolce che mi strattona...

...il terrore di restare solo
mi turba e avvelena il sogno.

Ma un nome...
almeno un nome per darle il buon giorno

per cercarla nel buio
prima di chiudere gli occhi

un nome per non aspettare
che si ricordi di me

non chiedo molto
non pretendo altro.

Ho capito...
non ci sarà nessun nome

i desideri sono solo sospiri
brevi istanti di ossigeno
tuoni e fulmini luminosi
che palpitano ed illudono

linfa di amori impossibili
e sogni proibiti

semplici capricci
di chi vuol essere felice.

Sì... i desideri consolano
quando il destino ha già deciso

graffiano e sfiorano
il solitario e rassegnato cuore

mentono così bene
che sembra tutto vero...

e al risveglio ti accorgi
che non è cambiato niente

Giacomo Scimonelli | Poesia pubblicata il 29/04/19 | 1216 letture | 11 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giacomo ScimonelliPrecedente di Giacomo Scimonelli >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

11 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Sognare di amare, chiamare per nome la donna
che vorresti accanto, ritrovarti il mattino vuoto
di quel desiderio che la notte ha infiammato l’anima.»
Marinella Fois (09/05/2019)

«Sono desideri che esprimono tutta l’ansia per realizzare qualcosa di veramente concreto che possa appagare mente e cuore e l’animo costantemente intriso di malinconia ed inquietudine.
Sì, scrive il bravo e sensibile Autore, i desideri sono solo sospiri, brevi istanti di ossigeno, semplici capricci di chi vuole essere felice. Ma poi al risveglio ti accorgi che nulla è cambiato.
In questa lirica, nello stile inconfondibile del poeta Scimonelli, viene messo in risalto tutto il contrasto tra sogno e realtà, per accorgersi che alla fine tutto resta come prima e l’animo umano rimane come inebetito, di fronte l’ineluttabilità del destino e alla imprevedibilità della vita costernata di alti e bassi. Eterno dissidio tra il bene e il male.»
Alberto De Matteis (06/05/2019)

«Un sogno, un incontro che crea desiderio e poi... il risveglio, spesso triste. Solitudine e desiderio si fondono in versi struggenti e colmi di passione ed aspettative. Molto intensa»
Antonella Luna (04/05/2019)

«Un sogno irreale che diventa quasi reale, portato da un triste senso di isolamento e di impotenza davanti al destino, ma sogni e desideri sono castelli in aria che crollano ogni giorno. Emozionanti e coinvolgenti versi!»
Giuseppe Mauro Maschiella (30/04/2019)

«nei sogni tutto è possibile
vivere un amore intenso
prima la notte ci è amica
ci regala sogni d’amore,
anche se breve, poi al
sorgere del sole tutto
svanisce ed il sogno si
allontana sempre più.
versi intensi e molto belli il
mio plauso l sempre valente
autore»
carla composto (30/04/2019)

«e al risveglio ti accorgi
che non è cambiato niente.
È magica la notte perché un sogno d’amore appare e leì è lì vicina, sembra che tutto sia vero... reale.
"La notte è breve" scrive il Poeta... non si può perdere tempo... bisogna chiedere un nome da invocare quando il buio si allontanerà per fare spazio al nuovo giorno. No, è impossibile... non ci sarà nessun nome. Ci sarà il risveglio che annullerà il sogno.»
Sara Acireale (29/04/2019)

   «A parte il fatto che a mé non è mai capitato che al risveglio la mia donna sia andata via, anzi..., per il resto ben scritta in versi sciolti.»
Francesco Rossi (29/04/2019)

«Si parla di una visione, di un desiderio d’amore così intenso e vivo da parere vero ... E la figura di questa donna che non ha nome ma rappresenta tutto quello che il poeta desidera si plasma in un sogno che dura solamente il tempo di una notte. Un sogno che lascia turbamento e vuoto assieme alla realtà...quel letto vuoto, caldo solo della tua pelle perché il suo corpo profumato e seducente è svanito come la notte e le stelle. Il giorno porta gli occhi alla verità...la mancanza di un nome da chiamare, una voce da ascoltare, una donna da accarezzare. Malinconica, vera e delicata poesia.»
Rosanna Peruzzi (29/04/2019)

«Sognare quella figura di donna, consona ai desideri
più profondi e viverne, in sogno, la delineata ed ardente
immagine, per poi accorgersi d’una realtà ben diversa,
vicina ad attimi di inquietante solitudine...
Versi molto apprezzati»
Silvia De Angelis (29/04/2019)

«Il desiderio di amare, di donare se stesso riempie l’animo ed i sogni. Come dare un nome ad un sogno, al desiderio di un sogno se non chiamarlo amore, solo amore perché è anche amore la voglia di amare. Triste, coinvolgente e vera, complimenti all’autore»
Anna Maria Feliciotto (29/04/2019)

«I sogni son desideri, quello che noi vogliamo nella notte sono le immagini e le emozioni che scorrono come in un film, ma il finale non è quello che abbiamo agognato, sparisce al sorgere del sole. Forse non è cambiato niente, ma il desiderio di cambiare c’è sempre. Molto apprezzata e sentita»
moreno marzoli (29/04/2019)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Giacomo Scimonelli ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 73 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
L’odio non mi ha vinto (22/01/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Destino capriccioso (30/06/20)

Una proposta:
 
E adesso rivestiti (12/06/20)

La poesia più letta:
 
Morte di un amore (12/04/12, 7898 letture)


  


Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

73 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giacomo Scimonelli Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: