Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Solo noi, arrivo e partenza

Rosetta Sacchi

(Segreti pensieri)

Un lungo sonno e scordare la conta degli errori
gli altrui pregiudizi e i disegni a matita affidati al maestrale

un lungo sonno e cancellare la fame insaziata
con la certezza al risveglio di eteree danze.

Armonia di toni e artificio di luci,
dei sensi la primavera perenne.

Un lungo peregrinare nel tuo cielo di stelle così prossimo
al mio pensiero ed al nostro essere, così poco tangibile.

Un lungo narrare di momenti obliati
che ora riaffiorano ad un nuovo risveglio

e sognare mani che spezzano veli
e labbra che danno respiro a fiori di carta

e penetrare un mare d’erba e rimanerne sepolti
e far capolino all’alba timidamente, al primo chiarore.

Gli occhi tuoi come diamanti esplosi di fuoco nelle mie pupille
di gatto, un flash che rievoca avvisaglie di recenti tempeste.

Ascoltarsi in cento carezze, fingendo impennate ed approdi
respirarsi nel sangue che affiora alle tempie al ritmo che incalza

e selvaggi ci sospende librati nell’aria. Ritrovarsi sospinti a riva
smarriti inebriati mai paghi e pronti per nuove pendenze ed ascese.

Vie e fughe da una vita di affanni reali e sofferenze pensate maggiori
causa una lontananza che le spinge all’estremo, noi desiosi di noi...

fino al peso di palpebre chiuse il sipario calato sul gioco di ombre e bagliori.
Dinanzi una mappa e nessuna distanza. Solo noi, arrivo e partenza.
Solo noi, arrivo e partenza

Rosetta Sacchi | Poesia pubblicata il 05/08/19 | 409 letture |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosetta SacchiPrecedente di Rosetta Sacchi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

I commenti dei lettori alla poesia:


In questi versi, che dell’amore sono l’emblema, la parola, nei suoi svariati significati, assume importanza tale da poter essere annoverata come potente rappresentante della nostra (dedalus)

contemporaneità. Commosse e commoventi sono le pagine che questa poetessa ci ha espresse in un linguaggio netto, terso, non forma ma sostanza, gesto, flusso, e grafologicamente, non è la forma (dedalus)

dei caratteri ad esprimer poesia, ma la spinta della mano ed il pensiero che la guida, nel tracciarli che da senso compiuto alla parola ed alla scrittura. Sublime quel "Ascoltarsi in cento carezze, (dedalus)

fingendo impennate ed approdi/respirarsi nel sangue che affiora alle tempie al ritmo che incalza", non riesco a trovare altri termini per descrivere questi due versi come anche il resto della lirica. (dedalus)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Rosetta Sacchi ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 626 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Taci (06/07/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Noi come dinanzi ad uno specchio (06/12/19)

Una proposta:
 
Sul gong di un ultimo round (09/11/19)

La poesia più letta:
 
Questo silenzio (14/07/11, 9115 letture)


  


Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

626 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rosetta Sacchi Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: