Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Amico bosco

Adriano Lungosini

Dopo tutto il tempo ch'è passato
ancora io il tuo volto riconosco
lungo i tuoi sentieri ho camminato
non sei cambiato molto, amico bosco

Come allora il rumore dei miei passi
fa frusciare foglie secche sul cammino
che sono sparse a terra assieme ai sassi
e sulle rive il muschio è smeraldino

Se passo sotto le fronde dei castagni
i ricci sono uno spinoso tappeto
e fanno ancora capolino funghi stagni
tra le radici contorte del faggeto

Piccole cataste di legna tagliata
sono impignate a lato della strada
proprio dove questa è biforcata
brillanti di pioggia e di rugiada

E ancora sotto la pineta
gli aghi fanno morbida coltre
tra i tronchi la luce è di seta
e lo sguardo non si spinge oltre

Sono una macchia vivace
i verdi cespi di agrifoglio
un lungo tronco a terra giace
di un abete disseccato e spoglio

Nel tempo mi par tornare indietro
quando odo un improvviso sparo
infrangere il silenzio di vetro
che oggi è divenuto così raro

Ma non ti inganno, amico bosco
non sono più il ragazzo d'una volta
e nel tuo aere lievemente fosco
la mia triste pena tu hai già colta

E mi sorridi, comprensivo e mesto
hai già capito che controvoglia sono solo
il mio tormento ti è già manifesto
del mio amore disperato avverti il duolo

E lei, amico mio, tu la conosci
perché da te non abita lontano
quanto sia bella e savia tu conosci
e mi dici che io la sogno invano

E mi prometti, per farmi contento
che ad un tuo piccolo uccellino
dirai di cantar con sentimento
vicino alla sua casa ogni mattino

Di modo che lei lo possa udire
ed ignara che ne sono io la fonte
al lieto canto lei possa gioire
e un sorriso rivolger verso il monte

E quel suo sorriso di cui non so parlare
amico bosco, conservalo in eterno
è di quell'angelo che io non posso amare
vedrai, con esso, non ci sarà crudo inverno

Perché per quanto possa infuriare il gelo
sempre tu avrai nel cuore la speranza
amico bosco, che caldo torni il cielo
e tu ritorni una verde e lieta stanza

Adriano Lungosini | Poesia pubblicata il 12/12/16 | 1459 letture |

Nota dell'autore:

«Autunno 2012. Boschi del Monte Monarco. Induno Olona. A Monica.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Adriano LungosiniPrecedente di Adriano Lungosini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Adriano Lungosini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 121 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Cane randagio (23/01/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il buffone (07/08/17)

Una proposta:
 
Poesia dimenticata (11/11/15)

La poesia più letta:
 
Cane randagio (23/01/13, 3880 letture)


  


Adriano Lungosini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

121 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Adriano Lungosini Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: