Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Avevo espresso un giudizio frettoloso

sergio garbellini

Cercava d’abbracciarmi e di baciarmi,
però non era mai acconsenziente
a completare il gioco dell’amore
in un contatto ... più coinvolgente.

Sapeva che io ero innamorato
e lei si divertiva a stuzzicarmi
puntando sulla brama passionale
cercando soprattutto d’eccitarmi!

Ma quando la spingevo sul più bello,
al fine di poterci divertire,
si rifiutava in modo concitato
e questo mi faceva inviperire!

Mi confessava che le sue amiche
si eran tolte il peso del pudore,
ma lei non si sentiva ancora pronta
a cedere ai piaceri dell’amore.

Stamane l’ho seguita di nascosto
e quando lei è uscita dalla scuola
vedendola salir su una vettura
mi s’è bloccato il fiato nella gola!

Mirella stava accanto ad un ragazzo,
quel bel ragazzo ... era mio fratello!
E mi chiedevo, con il pianto in cuore,
...perché questo terribile tranello?

Mi sono posto al loro inseguimento
ed arrivati a casa di Mirella
son scesi insieme e sono poi spariti
nel suo portone, avevo le cervella

che stavano scoppiando per la rabbia!
L’ho subito chiamata al cellulare,
nel leggere il mio numero ... l’ha spento!
Il cuor ... mi stava quasi per scoppiare!

Ho ritenuto saggio ritornare
a casa mia ed aspettar la sera
per poi, nel quotidiano appuntamento,
troncare quella storia menzognera!

...S’è presentata tutta sorridente,
mi stava dando un bacio sopra il viso ...
ho fatto un passo indietro ed ho gridato:
“E tenti di baciarmi col sorriso?

Non provi la più minima vergogna!
Ti sei portata a letto mio fratello,
con me non vuoi avere alcun rapporto
con lui l’amor, di certo, è assai più bello!

Le giravolte a letto tutti nudi ...,
la tua verginità dov’è finita?
Va bene, non ti piaccio e non mi ami!
Un’esperienza triste della vita! ”

Piangendo lei rispose disperata:
“Io sono ancora vergine, capito?
Ho solo fatto un gesto che ritengo
pulito, premuroso e assai gradito!

Daniela, mia sorella, e tuo fratello
si stavano lasciando per puntiglio,
e lei si rifiutava di mangiare ...,
in casa si viveva lo scompiglio,

ho chiesto a tuo fratello di venire
a prendermi a scuola e di salire
per far la pace e renderla felice!
Ma non ho mai pensato di tradire

il mio Francesco che io amo tanto,
però lui si dimostra assai geloso,
mi giudica dal lato più sbagliato,
ma sa c’ho un cuore dolce e virtuoso! ”

...Avevo preso un infernale abbaglio,
sentivo addosso i panni dell’agnello,
Mirella aveva tutte le ragioni ...,
...potevo interrogare mio fratello!

Invece ho preso a giudicarla male ...!
Volevo chieder scusa, all’improvviso
mi s’è gettata addosso e m’ha baciato,
guardandomi severa ... e m’ha sorriso!

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 18/09/21 | 174 letture | 1 commenti |

Nota dell'autore:

«A volte la troppa gelosia ci spinge ad immaginare situazioni contrarie che fanno star male, però come ben sappiamo la verità va sempre avvalorata dai fatti e soprattutto dal dialogo diretto, come in questo caso dove lui in piena sofferenza vedeva tutto nero. Una volta appurati i fatti del tutto diversi dalla sua fantasia, tutto è tornata alla realtà dei giorni più belli, dove l’amore arricchisce il senso della vita.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

1 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Ci sono gelosie che tante volte si trasformano in gelosie malate che annebbiano la vista e la ragione. Basta un qualcosa, come un semplice fraintendimento, e si rischia di mandare in aria una storia importante. L’apparenza può ingannare chi è innamorato e la fantasia che si costruisce sul dubbio prende la strada della certezza... Una certezza che fa soffrire e che si potrebbe tramutare in una verità diversa, se solo si trovasse il coraggio di chiarire immediatamente. Prima di puntare il dito e sentenziare, sarebbe opportuno il dialogo e chiarire... Bel testo e nota che condivido...»
Giacomo Scimonelli (18/09/2021)

  
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 782 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
La prima volta ... di una donna (18/02/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Le piccanti avventure di un play- boy (23/10/21)

Una proposta:
 
L’amore vero è morto e seppellito (22/10/21)

La poesia più letta:
 
"Regàlami una favola d'amore! " (16/03/13, 13004 letture)


  


sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

782 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: